Premio studentesco “Per una scuola amica e su misura”

Alle famiglie degli studenti iscritti al primo anno dell’a.s. 2012/13

Oggetto: premio studentesco “Per una scuola amica e su misura”

Come l’anno scorso, anche quest’anno nel quadro del programma di accoglienza dei nuovi iscritti all’a.s. 2012/2013, è indetta una Assemblea Generale, riservata alle famiglie degli studenti che frequenteranno il primo anno dei diversi indirizzi di studio, per il giorno venerdì 4 maggio alle ore 17.30.

L’incontro si svolgerà nell’Auditorium della Sede Centrale dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Mazzatinti” ed avrà, in particolare, per oggetto la proposta di confermare anche per l’a.s. 2012/13, il premio “PER UNA SCUOLA AMICA E SU MISURA” sulla base del Regolamento applicativo recentemente approvato.

Il Premio sarà rivolto a studenti segnalatisi per meriti comportamentali e relazionali.

L’iniziativa, che ha lo scopo di contribuire all’instaurazione di un positivo clima d’istituto e alla valorizzazione di virtuose pratiche esistenziali, si avvarrà anche quest’anno della diffusione mirata del libro “La semina e il raccolto”,  pubblicato dalla Fondazione Mazzatinti e dedicato, fra l’altro, alla costruzione di feconde relazioni comunicative  tra scuola, famiglia e territorio.

Si comunica, infine, che l’incontro verrà arricchito da un significativo intervento  del Prof. Filippo Mario Stirati (docente del Liceo Classico e Vice Presidente esecutivo della Fondazione), sul tema : “Educazione, tra amicizia e ascolto. Alcune riflessioni”.

E’ auspicabile la presenza con i genitori degli studenti neo iscritti.

Mentre si ringrazia per l’attenzione,  si inviano cordiali saluti.

  IL PRESIDENTE                                                                     IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 Prof. Gianfranco Cesarini                                                           Prof. Dario Missaglia

Premio: PER UNA SCUOLA AMICA E SU MISURA

Su iniziativa della Fondazione Giuseppe Mazzatinti di Gubbio, d’intesa con l’omonimo Istituto d’Istruzione Superiore di cui è emanazione, tenuto conto, altresì, degli orientamenti confermativi manifestati in data 27 aprile 2010 da una apposita Assemblea dei genitori degli studenti iscritti all’anno scolastico 2010/11, viene istituito a decorrere dal medesimo anno il premio «PER UNA SCUOLA AMICA E SU MISURA», destinato agli studenti neoiscritti ai vari indirizzi di studio presenti nell’Istituto Mazzatinti. Il caso ha voluto che proprio con il suddetto anno scolastico si desse inizio, proprio per le prime classi, alla Riforma della S.S.S..
Il Premio, simbolicamente, seguirà, quindi, la sua progressiva attuazione coinvolgendo, anno dopo anno, tutti gli iscritti ai corsi liceali.
Consapevoli che la ricerca migliorista di un clima relazionale positivo in un polo scolastico medio-superiore plurindirizzo come il nostro, affonda, storicamente e organicamente, le proprie radici nel tempo, il Premio, nella sua forza simbolica ed emblematica, vuole essere, nella circostanza, almeno due cose.
Da una parte vuole essere il contributo autonomo della nostra comunità scolastica, nella sua ampia articolazione, all’innovazione istituzionale in chiave di valorizzazione dell’importanza delle relazioni interpersonali, della convivenza e dell’interscambio responsabili. Dall’altra parte vuole essere l’approdo visibile e significativo, oltre che simbolico, delle suggestioni e delle sollecitazioni presenti nel Patto educativo di corresponsabilità, nel Regolamento d’Istituto e nello Statuto delle studentesse e degli studenti su cui poggia, in buona sostanza, la vita di relazione della Comunità scolastica, di cui la componente studentesca è parte essenziale.
L’originalità e la novità del Premio consistono nel fatto che “il merito” non viene estrapolato dal cosiddetto “profitto” (per il quale continuano ad essere erogate apposite Borse di Studio annuali dalla medesima Fondazione), ma da una serie di indicatori relazionali e prosociali che il Regolamento specifico espliciterà nel dettaglio più avanti.
L’idea è che l’apprendimento cognitivo, comunque si conquisti e qualunque sia lo scenario curricolare di riferimento, non può avere soltanto un riconoscimento esclusivo mirato, per quanto fondante, al sapere, ma deve contemplare altresì la conoscenza di sé e degli altri, il saper essere, in una visione non dualistica, ma integrata e promotiva della persona, del suo ruolo strategico in seno alla comunità educativa di appartenenza.
Il Premio in parola, infine, prende non casualmente lo spunto, come illustrato alle famiglie, da un preciso capitolo del libro «La semina e il raccolto» edito alla fine del 2009 dalla Fondazione Mazzatinti, che rinvia espressamente all’autonomia educativa e ai suoi performativi campi relazionali.
L’Assemblea del 27 aprile 2010, sopra citata, ha individuato proprio nella diffusione di quel libro, per così dire autoctono ma non autoreferenziale, le basi essenziali per sostenere economicamente il Premio.
Si propone di dedicare quest’ultimo alla persona di Massimo Baldini (Greve in Chianti 1947/ Roma 2008) immaturamente scomparso, docente universitario e studioso molto vicino ai giovani e che ha dedicato più di una ricerca al tema intramontabile dell’amicizia e dell’ascolto empatico.

REGOLAMENTO
… …

PdF  Premio: PER UNA SCUOLA AMICA E SU MISURA

Presentazione del libro: LA SEMINA E IL RACCOLTO

VENERDI’ 4 DICEMBRE
alle ore 16.30
presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore G.Mazzatinti di Gubbio
verrà presentato al pubblico il libro
« LA SEMINA E IL RACCOLTO … … oltre
“lo scandalo performativo” dello Scientifico a Gubbio
»
di Gianfranco CESARINI
copertina

Interverranno:
Dario Missaglia, dirigente scolastico
Raniero Regni, docente LUMSA
Filippo Mario Stirati, docente I.I.S. Mazzatinti
Gianfranco Cesarini, autore

Moderatore: Massimo Boccucci, giornalista

Con l’occasione verranno consegnate agli studenti interessati le annuali Borse di Studio della Fondazione Mazzatinti, intitolate alle famiglie Leonardi e Vispi.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

La semina e il raccolto

AI DOCENTI
AGLI ALUNNI E
ALLE LORO FAMIGLIE

Nella prossima primavera è prevista la pubblicazione, a cura, della Fondazione Giuseppe Mazzatinti, del libro: LA SEMINA E IL RACCOLTO ispirato dagli eventi riguardanti la faticosa realizzazione del Liceo scientifico a Gubbio.

Uno ‘scandalo’ per molti, una conquista per tutti. Quegli eventi vengono contestualizzati dall’Autore, Gianfranco Cesarini, all’interno di riflessioni più ampie utili a rilanciare l’autonomia scolastica nel decennale della sua approvazione. Docenti, studenti e famiglie (ma anche liberi cittadini) possono prenotarne una copia, così da facilitare l’opera di diffusione.

Il ricavato andrà ad incrementare la quota da destinare alle Borse di Studio per il 2009 e ad arricchire la sezione della Biblioteca d’Istituto di Scienze dell’educazione d’intesa con il Liceo. Il prezzo del libro sarà di € 15,00.

Gubbio, 19/03/09

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Dario Missaglia


Riferimento: Direttiva n. 177 (PdF) del Liceo Mazzatinti

Il latino fa bene a tutti. Il greco …a molti

“Il latino fa bene a tutti. Il greco …a molti”

La Fondazione “Giuseppe Mazzatinti” di Gubbio, in collaborazione con il Liceo  omonimo, organizza anche per l’anno scolastico  2008/2009 i corsi:

“Comprendere la lingua e la civiltà latina e greca”

sulla base del metodo “Natura” introdotto in Italia dal Prof. Luigi Miraglia.

Corsi di latino:

  I° Livello  –  Prof.ssa Valeria Becchetti
 II° Livello  –  Prof. Filippo Mario Stirati
III° Livello –  Prof.ssa Maria Anita Rosati

Corso di greco:

I° Livello –  Prof. Filippo Mario Stirati

L’attività si svolgerà in collaborazione con i docenti che adottano tale metodologia didattica.

Le lezioni, a cadenza settimanale, avranno inizio nel mese  di ottobre.

Orari e costi per i partecipanti verranno definiti subito dopo la chiusura delle iscrizioni
(30 settembre 2008) .

Chi fosse interessato (giovani e adulti) è pregato di rivolgersi alla Segretaria Generale della Fondazione Dott.ssa Anna Maria Monacelli. tel. 075/9220093 – 075/9273750.

Alla fine del Corso, per chi ne facesse richiesta, verrà rilasciato un attestato di frequenza che varrà come credito scolastico per gli studenti.

IL PRESIDENTE

Gianfranco CESARINI

Download del Manifesto:   Corsi di Latino e Greco (PdF 136.47 Kb)